Gli aforismi sull’invidia

L’invidia è rappresentata da un maldestro tentativo del proprio io di appagare la propria autostima in relazione al confronto con qualcosa a noi estraneo, ma da noi desiderato inconsciamente. Rappresenta uno stato dell’anima velenoso ed anche astioso che va a denunciare le inadeguatezze del proprio vivere e porta alla malevolenza verso chi gode di quello che aneliamo: nel confronto si impara con chi detiene quell’oggetto, quel dato valore, quella posizione oppure quella qualità di cui si è manchevoli.

Emerge così un lato piuttosto nascosto che si tende talvolta ad occultare, perchè mosso da alcuni sentimenti poco meritevoli: indiretta ammissione di inferiorità, subdola ostilità, autocontrollo modesto.

Non c’è alcun colpevole di invidia che è reo confesso poichè mettersi a nudo non è nelle intenzioni dell’invidioso. L’invidia anzi, coglie ciascun minimo difetto nell’oggetto delle sue mire per poter smembrare le sicurezze altrui; e questo comportamento non è degno certamente di ostentazione.

Essere consapevolmente inferiori, manifesta ed istiga l’invidia in una svalutazione del modello che si è preso a riferimento, che tanto svilito, deriso e denigrato non sarà più motivo di irritazione; l’oggetto tanto bramato tende a scivolare nell’indifferenza, terminando la sofferenza di un confronto perenne con il proprio senso di minorità.

Ecco una selezione di aforismi sull’invidia, ma anche frasi e citazioni su questo sentimenti tanto inconfessabile e diffuso, l’invidia.

Voltaire:”È ben difficile, in geografia come in morale, capire il mondo senza uscire di casa propria.”

Gesualdo Bufalino:”C’è chi viaggia per perdersi, c’è chi viaggia per trovarsi.”

Marc Augè:”Il mondo esiste ancora nella sua diversità. Ma questo ha poco a che vedere con il caleidoscopio illusorio del turismo. Forse uno dei nostri compiti più urgenti consiste nell’imparare di nuovo a viaggiare, eventualmente nelle nostre vicinanze, per imparare di nuovo a vedere.”

Lao Tzu:”Un viaggio di mille miglia comincia sempre con il primo passo.”

T. S. Eliot:” Non smetteremo di esplorare. E alla fine di tutto il nostro andare ritorneremo al punto di partenza per conoscerlo per la prima volta”

Anonimo:” I viaggi? Sono la nostra personalissima galleria d’arte… I viaggi sono i quadri della nostra vita.”

Herman Hesse:”Viaggiare deve comportare il sacrificio di un programma ordinario a favore del caso, la rinuncia del quotidiano per lo straordinario, deve essere una ristrutturazione assolutamente personale alle nostre convinzioni.”

Rosa Luxembourg :”Chi non si muove, non può rendersi conto delle proprie catene.”

Roberto Bolaño:”Ogni cento metri il mondo cambia.”

Arthur Schopenhauer:”Accade durante i viaggi: un solo mese sembra più lungo di quattro mesi trascorsi a casa.”

I commenti sono chiusi, ma i riferimenti e pingbacks sono aperte.