Viaggiare in Spagna: idee, mete e città principali

La spagna è una delle nazioni a noi più vicine ed ogni anno attira tantissime persone, non solo per i periodi estivi ma anche per quelli invernali, in questo articolo vogliamo illustrare le destinazioni più rinomate, quelle particolari e le tante città da prendere in considerazione per un viaggio low-cost a poche centinaia di chilometri dall’Italia. Iniziamo subito la spiegazione, suddividendo per categorie le differenti città che si possono trovare in Spagna.

Capitale e città principali

La Spagna rappresenta un territorio molto vasto e proprio per questo dispone di tantissime città importanti e ricche di storia suddivise nelle varie zone del paese.
La città più importante, come per ogni stato, è sicuramente la capitale, non sempre come importanza effettiva della città ma lo è soprattutto per il simbolo che rappresenta. Madrid però è decisamente rilevante sotto ogni aspetto, si tratta di una grande metropoli, sede centrale di molte sedi lavorative ed un grande luogo di richiamo per i turisti. Qui sono sicuramente i musei ad attirare le persone per una visita, si tratta della città spagnola che ne ha più in assoluto, di ogni tipologia e per qualsiasi interesse.
Oltre Madrid però le grandi città sono anche altre, se vogliamo parlare di quella subito dopo la capitale è sicuramente Barcellona, collocata sul mare e raggiungibile sia via terra, via aerea che via marina, rappresenta uno dei porti più significativi della Spagna ed è una meta turistica più grande anche di Madrid, Gaudì diede il suo tocco decisivo per questa città che deve ancora ad oggi i ringraziamenti per ciò che ha fatto. La Sagrada famiglia è in costruzione seguendo i suoi progetti, la sua casa è visitabile ed il grande parco a lui intitolato è visitato quotidianamente da centinaia di persone. Sicuramente una meta da considerare in Spagna.
Anche altre città però hanno la loro importanza, basti pensare a Valencia, con il suo acquario tra i più grandi del mondo, ma anche cittadine minori come Saragozza meritano sicuramente una visita.

Andalusia e Spagna del Sud

Se abbiamo parlato di città importanti, non possiamo tralasciare il territorio che ricopre la maggior parte di interesse turistico nell’intera nazione, terra vinicola da secoli e luogo rappresentativo della storia spagnola, stiamo parlando della regione collocata nella Spagna del Sud: l’Andalusia.

Si tratta di un luogo veramente magico, non si può pensare di arrivare qui, visitare una città ed andarsene via subito dopo. Quando si approda in questo territorio si ha l’obbligo di girarlo tutto, le cose da vedere sono un’infinità, non solamente le città principali di Siviglia, Cordoba, Gibilterra e Malaga, queste sono solamente il punto d’inizio per la visita della regione.

Dopo esser passati per le città bisogna senza dubbio considerare i tanti paesini collocati nell’entroterra, i cosiddetti Plueblos Blancos, ma anche città minori come Granada, Marbella o Cadice meritano decisamente una piccola sosta.
Se poi non amate solamente la cultura e la tradizione del luogo, ma volete riposarvi un po’ sorseggiando un buon cocktail o mangiando una tipica paella spagnola, vale la pena prolungare il vostro viaggio di qualche giorno e sostare anche nella Costa del Sol

Le isole della Spagna

La spagna non dispone esclusivamente di un territorio ampio nella penisola iberica, infatti il terreno rappresentato da quella che è lo stato spagnolo viene espanso anche nel mare o meglio nei terreni collocati all’interno del mare, stiamo parlando delle diverse isole che compongono i due arcipelaghi della Spagna: Baleari e Canarie.
Le isole sono molte e tutte di diversa struttura, le Baleari sono collocate nella parte interna verso il mar mediterraneo, mentre invece le Canarie si trovano all’esterno, bagnate dal grande oceano atlantico.
Le isole di cui parliamo rappresentano un vero e proprio punto di turismo di massa, essendo ogni anno o meglio ogni estate, un simbolo del divertimento e della vita da mare, sicuramente avrete sentito parlare di ognuna di queste: Minorca, Maiorca, Ibiza, Formentera, Lanzarote, Tenerife, Fuerteventura, Gran Canaria, La Palma, La Gomera ed infine El Hierro.

Santiago de Compostela e la Spagna del Nord

Se abbiamo parlato della Spagna del Sud, sicuramente vale la pena spender anche qualche parola per la parte a Nord del paese, ovvero quella famosa per il lunghissimo Cammino de Santiago, un pellegrinaggio che ha preso piede inizialmente dai tempi delle crociate ma tutt’ora attivo come percorso che arriva proprio nella cittadina di Santiago De Compostela, dov’è collocato lo storico santuario con all’interno i resti dell’apostolo di Gesù Giacomo il maggiore.

Questa piccola città è divenuta famosa esclusivamente per questa vicenda cristiana ma ad oggi rappresenta uno dei luoghi simbolo della cultura spagnola, dove arrivano ogni giorno tantissimi pellegrini provenienti da tutto il mondo e che decidono di affrontare il lunghissimo percorso di oltre 800km, ovviamente in diverse tappe.

I commenti sono chiusi, ma i riferimenti e pingbacks sono aperte.